Contemplare la volta celeste!!!

_O graziosa luna… alle mie luci il tuo volto apparìa._ Così canta Leopardi nella sua poesia e così anche noi ci siamo rivolti alla luna questa sera, splen dida, bianca e grigia con i suoi crateri ben visibili al telescopio.
Eravamo in tanti questa sera sul terrazzo della scuola, muniti di telescopio, astrolabio e tanta gioia nel contemplare la volta celeste.
Il professore Gallitto, docente di scienze e matematica, ha proposto a sr Ester un sabato sera alternativo per gli alunni che sono venuti entusiasti, alcuni insieme ai loro genitori.
Il geologo e astrofilo Andrea Giunta, dopo la lezione “teorica” di questa mattina sull’ universo, la via lattea, le stelle, il Sole e i buchi Neri, questa sera, ci ha fatto vedere attraverso il suo telescopio la bellezza della superficie lunare. Come è bello apprendere così! Due dei nostri alunni hanno addirittura portato il loro telescopio: tre postazioni in tutto dalle quali poter osservare la bellezza del firmamento.
Il frastuono della voci si fermava davanti alla “voce” della Luna quando il geologo Giunta spiegava il movimento della Luna e il perché ne vediamo sempre la stessa faccia. E quale sorpresa nel vedere puntare le stelle con un laser di ampia gittata tale che sembrava toccasse la stella polare, la coda del carro dell’ Orsa, Sirio..
Apprendere diventa così appassionante, gioioso, una scoperta continua alla quale tutti sono coinvolti.

Comments are closed.