Il coraggio di educare all’Istituto Sacro Cuore

Nei giorni scorsi come ogni anno il Collegio dei Docenti ha vissuto a Ragusa ai piedi della Beata Maria Schinina’ la prima esperienza formativa dell’anno scolastico. L”Istituto infatti e’ particolarmente attento alla formazione dei propri insegnanti che reputa prima di tutto educatori. Le tematiche formative affrontate segeuendo l’insegnamento di S.Paolo saranno oggetto anche dei successivi incontri del corpo Docenti.

La motivazione che guida i nostrei incontri annuali riguarda la convinzione, peraltro condivisa anche dal nostro Papa Benedetto XVI, che oggi on e’ facile educare, perche’ l’emergenza educativa di cui si parla tanto riguarda si il mondo dei giovaqni, ma forse ancora di piu’ il mondo degli adulti, in particolare di coloro che si occupano dei giovani.

Ecco perche’ i professori devono essere preparati ad affrontare le mille problematiche adolescenziali, e acquisire loro prima di tutto un’adeguata preparazione per poter diventare dei buoni trasmettitori di valori. Solo preparando e formando gli educatori possiamo svolgere la “missione” educativa la quale il Papa stesso, all’assemblea della Cei, invita il mondo degli insegnanti. “E’ venuto meno il coraggio di educare, e’ venuto meno quell’orizzonte di verita’ e di valori condivisi che rendono possibile e significativa l’educazione” (Benedetto XVI);
“… la scuola sembra aver rinunciato a propporre ai propri alunni certezze universalmente valide a favore di decine di progetti, finendo per somigliare sempre piu’ a un Supermarket” (G.Savagnone).

Siamo fieri di poter affermare che all’IStituto Sacro Cuore questi valori vengono coltivati e trasmessi ai propri allievi, ma prima di tutto ai propri Docenti ogni giorno, per tutto l’anno scolastico.

Tutti i nostri incontri sono guidati da quella idea che, per dirla con le parole del nostro vescovo Monsignor Giuseppe Costanzo :”Oggi molti sono i maestri ma il mondo ha bisogno di veri educatori che testimoniano con la loro vita”.

 

Comments are closed.